Benjamin Appl | Graham Johnson

15|02

20h | Palazzo Mercantile € 20 | ridotto € 5-10*

*

Benjamin Appl | baritono
Graham Johnson | pianoforte
‹Lieder dell’  Oriente›
di FRANZ SCHUBERT, JOHANNES BRAHMS, ROBERT SCHUMANN, HUGO WOLF, PETER CORNELIUS, RICHARD STRAUSS

Benjamin Appl | Graham Johnson

© Lars Borges_Sony Classical

Il concerto sarà ripetuto il 16 febbraio 2019 alle ore 11.

Benjamin Appl era un affermato economista aziendale quando volle mettersi in gioco studiando canto con risultati strabilianti. Come "ultimo allievo di Fischer-Dieskau" e attualmente della massima autorità nel campo del Lied, Christian Gerhaher, il baritono Benjamin Appl è alfiere di un'arte che rischia gradualmente di svanire: l'interpretazione liederistica. Appl proviene dai Regensburger Domspatzen, ha studiato alla Juilliard School di New York e a Londra con Rudolf Piernay, l'ex insegnante di Bryn Terfel. È stato ispirato dall'approccio interdisciplinare tipico britannico, inclusivo di tutte le discipline di studio, rafforzando in lui l’opinione che i cantanti britannici sono meglio preparati ad affrontare la carriera rispetto ai cantanti tedeschi. Tuttavia Benjamin Appl ha preso l’ultimo treno riuscendo a studiare con uno dei corifei della scuola tedesca: Dietrich Fischer-Dieskau. "Sono rimasto molto impressionato da Fischer-Dieskau, dalla serietà con cui si può e si deve affrontare e studiare a fondo una cosa prima di poterla presentare in maniera adeguata".
Oltre ai numerosi concerti, ha pubblicato cd con Graham Johnson e Malcolm Martineau – due dei migliori accompagnatori di Lied del nostro tempo. Appl è critico verso il successo: "Esteriormente spesso tutto funziona bene, interiormente meno. Come giovane cantante ottengo un sacco di lodi premature. Ma più faccio concerti, più aumentano le aspettative e la pressione". Forse gli è di aiuto trovare sempre un giusto sfogo con la musica pop come quella di Robbie Williams.
Il programma del 15 e 16 febbraio 2019 a Bolzano, nella magnifica sala del Palazzo Mercantile si intitola „Lieder des Orients“ (Canzoni d'Oriente) e comprende Lieder di Franz Schubert, Johannes Brahms, Robert Schumann, Hugo Wolf, Peter Cornelius e Richard Strauss.