Hardy Rittner | pianoforte

03|12

20h | Conservatorio
€ 20 | ridotto € 5-10*

* < 26 anni, 4Family (vedi servizi)

Hardy Rittner | Steinway dell’ anno 1860  e pianoforte moderno 
Steinway dell’ anno 1860 ¹ | pianoforte moderno ²

FERRUCCIO BUSONI : Fantasia secondo Bach ²
JOHANNES BRAHMS : Variazioni op. 21/1 ¹
FERRUCCIO BUSONI : Toccata ²
FRANZ LISZT : Consolazione n. 3 in re bem. magg. ¹⁺²
FRANZ LISZT : Sonata per pianoforte in si min.¹


Hardy Rittner | pianoforte

© Stephan Reising

Il 3 dicembre si prospetta per il pubblico un interessante concerto: il pianista Hardy Rittner eseguirà opere di Ferruccio Busoni, Johannes Brahms e Franz Liszt su due diversi pianoforti a coda Steinway: uno è il moderno pianoforte a coda del Conservatorio, l'altro è uno dei più antichi pianoforti a coda Steinway che si siano conservati, uno strumento del 1860 restaurato da Matthias Arens di Lipsia, un unicum soprattutto per quanto riguarda il suo suono.
Hardy Rittner ha tratto ispirazione artistica soprattutto da Maria João Pires, Sylvain Cambreling, Ivo Pogorelich e Krystian Zimerman. Ha tenuto concerti in quasi tutti i paesi europei, negli Stati Uniti, in Corea del Sud e a Taiwan. I suoi cd Brahms's Early Piano Works' – con prime registrazioni assolute di opere pianistiche di Brahms su pianoforti originali dell'epoca (il pianoforte J. B. Streicher del 1851 e l’Ignaz Bösendorfer del 1849/50) pubblicati dalla MDG – sono stati recensiti molto favorevolmente e hanno conseguito numerosi premi. Nell'ottobre del 2009 Hardy Rittner ha ricevuto il Premio Eco Klassik come Giovane artista dell'anno 200' e per la registrazione delle opere pianistiche di Schönberg cui ha fatto seguito nell'ottobre 2010 l’Echo per l’incisione dell’anno di brani solistici per pianoforte (XX-XXI secolo).

In collaborazione con Musik Meran.