Vilde Frang | violino & Michail Lifits | pianoforte

22|03

20h | Conservatorio € 20 | ridotto € 5-10*

*

Vilde Frang | violino
Michail Lifits | pianoforte
FRANZ SCHUBERT : Fantasia per violino e pianoforte in do magg., D 934
BÉLA BARTÓK : Sonata per violino e pianoforte n. 1 op. 21
JOHANNES BRAHMS : Sonata n. 1 in sol magg. op. 78

Vilde Frang | violino & Michail Lifits | pianoforte

© Lillian Birnbaum

Il 22 marzo 2019 il pubblico della Società dei Concerti avrà ancora l’opportunità di ascolta una grande violinista che già più volte in passato lo ha molto impressionato: la norvegese Vilde Frang, assieme al pianista Michail Lifits (nato in Uzbekistan) suonerà la Fantasia in do maggiore di Schubert, la Sonata n. 1 per violino di Bartok e la Sonata n. 1 di Brahms. Il partner pianistico di Vilde Frang, Michail Lifits, ha vinto nel 2009 il 1° premio, il premio del pubblico e il premio speciale per la migliore interpretazione del concerto per pianoforte di Mozart al Concorso Busoni di Bolzano, oltre a diversi altri premi.
Occhi grandi, magnetici, capelli lunghi, sguardo innocente, poco trucco: così si presenta Vilde Frang sulle copertine dei suoi album e sulle foto per la stampa. Vilde Frang non è una violinista da copertina, pensa con la propria testa e sa imporsi: "Quando dico alla mia agenzia che voglio suonare il concerto di Britten, quello di Korngold o di Schönberg, mi dicono che non fanno vendere, che non sono adatti al pubblico. Ma non credo che questo sia importante né per il pubblico né per me, perché mi considero come una pellegrina con la missione di essere la testimone di un’opera. Vilde Frang è tutta presa unicamente dall’opera, dalla musica. Non si cura della propria immagine e ignora le critiche per una ragione molto specifica: "La gente vede in me cose che io ignoro. E io voglio assolutamente preservare questa "ignoranza". Perché è l'unico modo per scoprire in me stessa le cose dal mio punto di vista".